Tè verde, un alleato in più…

Il tè è una delle bevande più comuni al mondo. Sono ormai note le virtù benefiche del tè dato il suo contenuto di caffeina, polifenoli e antiossidanti che sono un toccasana per la salute. Ma ci sono davvero tanti tipi di tè e oggi voglio parlarvi in particolare del tè verde. La più alta percentuale di principi antiossidanti che si trova in natura si trovano proprio nelle foglie e nei germogli del te’ verde, che contengono polifenoli utili per contrastare la formazione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare (e sono addirittura piu’ potenti della vitamina C ed E).


Tra i polifenoli del te’, in particolare le catechine (circa il 20-40% del peso secco) svolgono la principale funzione antiossidante e contribuiscono a sostenere le funzioni cardiache ed, in generale, un buono stato di salute. Queste sostanze sono inoltre in grado di proteggere dalle malattie cardiovascolari  ( aterosclerosi e malattie coronariche ad esempio) poichè contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo LDL e di trigliceri. In quanto antiossidante il tè verde è utilissimo per contrastare gli effetti negativi del fumo (se proprio dovete fumare almeno bevete un paio di tazze di tè verde al giorno!).

L’insieme di polifenoli del tè verde ha inoltre proprietà antidegenerative e sono utili nella protezione delle cellule cerebrali dai danni tipici delle malattie neurodegenerative.

Un gruppo di ricercatori giapponesi ha dimostrato che il consumo regolare di tè verde contrasti la perdita delle facoltà cognitive ed aiuti a prevenire l’insorgenza del morbo di Parkinson e la sindrome di Alzheimer ( https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31310779)

Pare infatti che bere regolarmente tè verde, garantisca alle cellule cerebrali efficienza, e le protegga dai danni dell’età. (Effettivamente  in Giappone sono grandi consumatori di tè verde e lì si registrano percentuali assai basse di forme di demenza senile e malattie neurodegenerative)

Un’altra utilissima proprietà del tè verde è quella dimagrante operate da altre sostanze note con il nome di metilxantine (caffeina, teobromina, teofillina) che hanno  effetto direttamente sul metabolismo. Le metilaxantine hanno sia azione ipoglicemizzante, perché riducono l’assorbimento degli zuccheri che lipolitica e detossinante, ovvero favoriscono l’eliminazione dei grassi dagli adipociti. Queste sostanze hanno dunque la capacità di rimuovere i grassi localizzati nel tessuto adiposo (quindi anche la cellulite, si!) e di utilizzarli a scopo energetico favorendo il dimagrimento.

Io non amo molto il tè a dire la verità, nè a colazione nè a merenda. Però ho provato questo smoothie al tè verde che è davvero delizioso e mi fa fare il pieno di polifenoli!!


SMOOTHIE AL TE’ VERDE

Per un buonissimo smoothie al tè verde quello che dovete fare è semplicemente frullare 1 tazza di latte di cocco, 1 cucchiaio di tè verde in polvere (possibilmente varietà matcha), qualche cubetto di ghiaccio e 1 banana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *